Progetti vincitori

La prima edizione del bando

L’incontro tra Banco dell’energia e Fondazione Cariplo ha permesso di unire risorse e competenze per sostenere le persone in fragilità economiche con percorsi di sostegno e “ripartenza” a 360°, sia attraverso la distribuzione di beni di prima necessità o il pagamento di spese urgenti come ad esempio le bollette di qualunque operatore energetico, sia pensando a percorsi di presa in carico e riattivazione, che prevedano forme di reinserimento lavorativo e sociale e di ripensarsi risorse per la comunità, in un’ottica di welfare generativo.

Sono 68 gli enti non profit che hanno presentato in partenariato i progetti che hanno ottenuto il contributo sul bando “Doniamo energia” e che sosteranno 6.000 persone in difficoltà.

Il bando è stato articolato in due fasi: la prima, conclusasi il 15 marzo 2017, prevedeva la presentazione da parte degli Enti interessati di idee progettuali sintetiche; la seconda, a cui sono state ammesse 36 delle 62 idee pervenute nella prima fase si è conclusa il 10 luglio 2017 con la selezione di 15 progetti, che riguardano tutta la Lombardia.

Le organizzazioni dei progetti selezionati, che hanno preso il via nei primi mesi del 2018, hanno inoltre integrato l’erogazione ricevuta con un ulteriore cofinanziamento. Questo significa poter generare un volume di risorse per una cifra di circa 3,4 milioni di euro

Elenco delle Organizzazioni aggiudicatarie del primo bando “doniamo energia”

 

I progetti nei territori

Un KW In Più

Palazzolo sull’Oglio. Il progetto riguarda il comune di Palazzolo S/O. L’idea descritta nel corso del documento si innesca in un sistema di riflessioni metodologiche e di azioni concrete che da qualche anno (riferimento Piano di Zona 2015/2017) stanno caratterizzando le politiche sociali sia dell’ente pubblico che del privato sociale. Tuttavia le misure esistenti hanno dei limiti, tra i quali la non efficacia, in termini di cambiamento, rispetto alla nuova domanda di vulnerabilità, fenomeno presente ma ancora non misurabile perché poco “prendibile” e sommerso. Di questo intuibile sommerso, il progetto vuole “farsi carico” in modo prioritario del target famiglie con minori. Centrale quindi l’intercettazione dei beneficiari per rendere più efficaci ed efficienti le misure/azioni individuate. 3 aree di intervento: cartella di welfare per ricomposizione dei dati; sensibilizzazione e formazione delle antenne locali che segnalano la vulnerabilità, budget di cura, misure di microfinanza.

 

Ente Capofila: Cooperativa Sociale Palazzolese

sede
tel
email
sito
Via Levadello 8/A
25036 Palazzolo sull'Oglio
030 731673 info@socialepalazzolese.it https://www.palazzolocoop.it/

 


 

Energie in circolo

Provincia di Brescia. ENERGIE IN CIRCOLO nasce dalla volontà di 14 realtà che lavorano sulla Provincia di Brescia per le famiglie bisognose, di dare risposte per contrastare la povertà e ridurre la vulnerabilità sociale. L’idea è quella di mettere in circolo le competenze le esperienze e le energie di pensiero di tutte le realtà, in rete per il progetto, al fine di creare un sistema condiviso per il contrasto delle fragilità delle famiglie. Verranno quindi condivise delle strategie per l’individuazione precoce della vulnerabilità per l’attuazione di percorsi di inclusione sociale. I beneficiari verranno individuati attraverso un test di vulnerabilità e resilienza. Dopo la preselezione attuata dalle realtà, l’equipe multidisciplinare stilerà una graduatoria delle famiglie a cui erogare dei BUONI ENERGIA a seconda dell’intensità del bisogno rilevato. I buoni saranno: per il sostegno immediato, per il sostegno al lavoro e per la famiglia. Si prevedono patti di inclusione attiva e percorsi di formazione.

 

Ente Capofila: Associazione Casa Betel Onlus 2000

sede
tel
email
sito
Piazza Martiri di Belfiore, 4 25121 030 3757746 amministrazione@casabetel.it www.casabetel.it

 

AlimentiAmo la speranza: ripartire dai poveri per costruire comunità

Provincia di Crema. Il progetto si propone di supportare famiglie con figli minori o nuclei monoparentali a rischio di povertà che necessitano di un integrazione al reddito, come pacchi alimentari o contributi volti a recuperare la situazione debitoria legata alle utenze. Per ogni nucleo si creerà una micro-equipe (composta dalla rete che supporta il nucleo. es. CdA Caritas, Servizi Sociali e specialistici, ecc) che presenterà un "patto d'inclusione" ad una commissione di valutazione. Tale patto, oltre agli elementi di emergenza, verterà sul tema casa, sul tema lavoro e potrà prevedere altri tipi di sostegni economici in base alla singola situazione (es. riparazione auto, patente, frequentazione di corsi formativi, ecc). Per ogni patto sarà imprescindibile la presenza di azioni di restituzione alla comunità, non intese come un "dare-avere" ma come una messa in campo di risorse e competenze da parte dei nuclei sostenuti da questa progettualità nei confronti della propria comunità.

 

Ente Capofila: Fondazione Caritas don Angelo Madeo Onlus

sede
tel
email
sito
V.le Europa, 2 - 26013

Tel. 0373 286175
Fax 0373 203881

fondazionemadeo@caritascrema.it ww.caritascrema.it

 

Energia Nuova seconda Fase

Cremonese e Casalasco. Il bando impatta su 2 distretti: il cremonese, che fa riferimento a Cremona e ad altri 46 comuni, e il casalasco che ha come centro Casalmaggiore e altri 18 comuni per una popolazione tot di 197.221 ab. La proposta prende avvio da una progettualità esistente, che ha consentito ai soggetti del partenariato di sperimentare una prassi di lavoro inedita a contrasto della vulnerabilità, in particolare delle famiglie con carichi di cura (minori). Il progetto si fa carico della nuova domanda, mettendo al centro la fase dell’intercettazione del target, in modo da rendere più efficaci le misure di aiuto erogate, da “pesare” il fenomeno nel territorio per dargli riconoscibilità e legittimità nella pianificazione delle politiche e dell’allocazione della spesa sociale. 2 direttrici: il beneficiario da un lato, al centro del suo progetto di autonomia e la comunità, sia professionale (equipe integrata) sai civica che ri-abilita il vulnerabile fin dalla fase dell’aggancio precoce (capitale sociale e fiduciario).

 

Ente Capofila: Associazione S. Vincenzo de’ Paoli

sede tel email sito
viale Trento e Trieste 37 – 26100 0372 21753 sanvincenzocr@gmail.com  

 

Pit Stop, famiglie che ripartono

Baranzate. Il quartiere come un autodromo, le famiglie come automobili che necessitano, nel corso della gara, di un momento utile al rifornimento e al rilancio nella competizione. Il pit stop come momento specializzato, organizzato e coordinato in grado di garantire accoglienza, il giusto apporto di risorse ai nuclei individuati, il rientro in competizione con un preciso tempismo, restituendo a ciascuno il proprio ruolo da protagonista nel progetto di vita verso l'autonomia. La sfida per la quale si corre è la capacità di generare l’evolutivo passaggio da una situazione di assistenza ad una rinnovata autonomia: dall'intervento coordinato dei partner e della rete di prossimità dipende quindi il buon esito della competizione. Il rischio da evitare è il parcheggio: una situazione di assistenzialismo e cronicità che immobilizza e rende impossibile qualsiasi ripartenza. Ognuno può divenire invece risorsa per se stesso e per la comunità, veicolo di benessere e protagonista del proprio cambiamento.

 

Ente Capofila: ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE LA ROTONDA E PARROCCHIA SANT'ARIALDO BARANZATE

sede
tel
email
sito
via Merano 6,20021 Baranzate (MI) 02 356 2236
02 83633970
segreteria@larotonda.org www.larotonda.org
http://www.fiori-occhiello.org

 


 

 

EnerGIRA Energie che fanno girare la comunità

Cassano d’Adda. Consolidare il sistema di intercettazione e risposta alle situazioni di vulnerabilità, valorizzare le risorse della comunità e dei cittadini stessi nel farvi fronte. Metodologia applicata sarà la coprogettazione di laboratori di potenziamento delle competenze e della corresponsabilità dei diversi attori (cittadini in difficoltà, rete dei servizi, profit, comunità territoriale allargata) nel gestire le situazioni critiche che possano portare a posizioni assistenziali e di dipendenza dall'aiuto.

 

 Ente Capofila: GVV Gruppi di Volontariato Vincenziano AIC Italia - Lombardia Onlus 

sede
tel
email
sito
P.iazza S. Antonio, 7  20062 Cassano d'Adda (MI) 392 4961509 gvv.cassanodadda@gmail.com
energira2017@gmail.com
http://www.gvvaiclombardia.it/

 


 

 

RIPARTIRE - Energie di comunità, risorse delle persone

Cernusco sul Naviglio. Il progetto intende sperimentare un modello di intervento fortemente innovativo nel territorio di Cernusco sul Naviglio, cresciuto negli anni ’80 e ’90 sulla spinta di un discreto sviluppo delle PMI e come scelta di residenza del ceto medio in uscita da Milano, ed oggi invece molto colpito dagli effetti della crisi economica post 2008. Il target del progetto è costituito da una fascia sociale di “vulnerabili” che, per caratteristiche socio-culturali, non si rivolgono ai servizi e affrontano in modo individuale ed avulso dal contesto dei sostegni di welfare il disagio derivante dalla perdita del lavoro e da altre concause. Il progetto, attraverso l’organizzazione delle sue attività, si propone di favorire l’emersione di bisogni sommersi, di sperimentare nuove risposte ad essi e di contribuire a un disegno di ricomposizione della offerta dei servizi sociali esistenti e di armonizzazione e coordinamento delle misure e interventi da questa offerti.

 

 Ente Capofila: CS&L Consorzio Sociale

sede
tel
email
sito
Cernusco sul Naviglio 02 24 12 46 17 lavorint@cris.it http://www.consorziocsel.it/

 


 

 

In Sesto

Sesto San Giovanni. Il progetto prevede la sperimentazione di azioni di sostegno al reddito, di accompagnamento al lavoro e percorsi formativi a favore di cittadini in condizione di fragilità sociale o a rischio di emarginazione che risiedono sul territorio del Comune di Sesto San Giovanni. Per questo sono stati individuati partner di progetto e di rete già attivi sul territorio in azioni di contrasto alla povertà (Mestieri, San Vincenzo de Paoli, Caritas Decanale e Caritas Salesiani). Si prevede, parallelamente, il coinvolgimento dei beneficiari in azioni generative a favore della collettività individuate a partire dalla valorizzazione delle risorse, degli interessi e delle capacità dei singoli.

 

 

Ente Capofila: A&I società cooperativa sociale ONLUS

sede
tel
email
sito

via Allegranza 16 - Milano  

02 39400911 info@aei.coop www.aei.coop

 


 

 

Empowerment

Città di Milano. Il progetto realizzato nel Comune di Milano prevede attività di: -Individuazione beneficiari,analisi dei bisogni tramite colloqui e definizione di percorsi personalizzati di reinserimento -Interventi di sostegno:erogazione monetaria per far fronte a bisogni immediati -Percorsi di rafforzamento delle competenze e reinserimento lavorativo: corsi di formazione,focus group,accompagnamento alla ricerca del lavoro, coaching,tirocini,laboratori di ricerca attiva -Azione di rafforzamento organizzativo:formazione dei volontari su educazione finanziaria e prevenzione dell’indebitamento Inoltre,i Centri di Ascolto Caritas provvederanno all’attivazione di reti di prossimità,attraverso cui beneficiari saranno invitati ad attivarsi nella comunità.

 

Ente Capofila: Fondazione Caritas Ambrosiana

sede
tel
email
sito

Ufficio Progetti via S. Bernardino 4, Milano  

02 76037266
02 76037269
europa@caritasambrosiana.it http://www.caritasambrosiana.it/ufficio-europa/progetti-1/empowerment

 


 

 

Da Napoli a Tirana

Giambellino, da P.zza Napoli – P.zza Tirana. La crisi economica ha messo sempre più in difficoltà le persone che già faticavano a raggiungere un reddito che garantisse loro una vita dignitosa. Molte famiglie non riescono ad acquistare i beni di prima necessità e non pagano le spese per casa, non acquistano i libri di scuola; spesso sono costrette a vivere in situazioni di fortuna dopo aver perso ciò che avevano faticosamente tentato di costruire. Inoltre la crisi finanziaria ed economica degli ultimi anni ha fatto emergere un nuovo volto della povertà. Persone e famiglie che a fronte di eventi perturbanti come la perdita del lavoro o la separazione coniugale non riescono più a mantenere il loro abituale tenore di vita; persone non abituate a rivolgersi ai servizi sociali o alle associazioni di quartiere, che preferiscono nascondere il loro disagio. Gli abitanti della zona 6 di Milano stanno vivendo pienamente questa situazione e le azioni proposte dagli enti coinvolti nel progetto vanno ad insistere su questo target.

 

Ente Capofila: Associazione Comunità Nuova onlus

sede
tel
email
sito
Via Gentile Bellini, 6
20146 Milano
  doniamoenergia@spazioapertoservizi.org  

 


 

 

RICUCIRE- Percorsi di ri-attivazione per famiglie con minori

Quarto Oggiaro e Gallaratese. Negli ultimi anni si è evidenziato a Milano un profondo cambiamento delle tipologie di famiglia che ha prodotto un incremento cospicuo dei nuclei mono-genitoriali e delle famiglie numerose in modo piuttosto uniforme su tutta la città. Dal recente censimento si apprende che solo il 56% dei genitori dei nuclei monogenitoriale risultano occupati e percettori di reddito da lavoro. Le altre situazioni (casalinghe/i 9,6%; in cerca di occupazione 4,1%; in altre condizioni 30,7%) potrebbero nascondere altre forme di vulnerabilità economica. Il progetto si rivolge in particolar modo alle donne madri che Mitades e Arché incontrano già nei loro progetti attivi sulla zona 8 in particolare al Gallaratese e a Quarto Oggiaro. Con la presente progettualità intendiamo sostenere ed accompagnare 100 nuclei famigliari con un supporto di tipo economico, di tipo formativo e di accompagnamento lavorativo.

 

Ente Capofila: Fondazione Archè onlus 

sede
tel
email
sito
Via Lessona 70, Milano 02 36559990 ricucire@arche.it  

 


 

 

Energia in Rete

Quarto Oggiaro e P.le Segesta. Il progetto tramite il rafforzamento della rete territoriale già esistente in zona 7 e 8 e la creazione di nuove alleanze sul territorio, intende irrobustire le strutture esistenti e sensibilizzare gli attori locali, verso quelle forme di povertà relativa che se precocemente intercettate possono essere ingaggiate in percorsi di attivazione per l'ottenimento di autonomia e sostenibilità socio economica. Il target di beneficiari identificato sono nuclei famigliari con figli a partire dai 16 anni, inoccupati e/o disoccupati, con forte attenzione ai nuclei mono genitoriali Tema centrale,oltre alla precoce identificazione del target ("punteggio target" che determina la priorità d'ingaggio), resta quello della corretta canalizzazione delle persone ingaggiate nelle azioni di accompagnamento e attivazione previste per accedere ai servizi offerti dalla rete (microcredito, beni alimentari, servizi alla persona, formazione e orientamento al lavoro ecc..) e al contributo a fondo perduto.

 

Ente Capofila: Fondazione Welfare Ambrosiano

sede
tel
email
sito
c/o Villa Scheibler - Via F. Orsini N° 21 - 20157 Milano 02 33202118

info@fwamilano.org

doniamoenergia@gmail.com

 https://www.fwamilano.org/

 

 

OIKOS: Interventi a sostegno di nuclei monogenitoriali e donne in situazione di difficoltà

Provincia di Pavia. OIKOS è promosso da 3 organizzazioni – Acli, Progetto ConTatto, LiberaMente – ben radicate sul territorio e con una consolidata esperienza di intervento a supporto delle fragilità sociali. La rete di sostegno è composta da n°18 soggetti di varia natura che hanno condiviso nel tempo progettualità, risorse e competenze. Focus dell’intervento è la condizione di vulnerabilità vissuta dalle donne all’interno di nuclei familiari con figli minori, a rischio di povertà e di isolamento a seguito di eventi negativi della vita lavorativa (perdita o riduzione del lavoro) o della vita familiare (separazione, abbandono, migrazione, violenza domestica). Il progetto è volto a sperimentare risposte innovative alla complessità di tali problematiche, intrecciando sostegno economico, accompagnamento sociale e percorsi di autonomia e di solidarietà; stimolando la capacità delle persone di attivarsi e trovare soluzioni; rafforzando i legami sociali e le pratiche di solidarietà.

 

Ente Capofila: - Sezione provinciale Acli Pavia

sede
tel
email
sito
Viale Cesare Battisti 142 - 27100 Pavia 0382 29638 pavia@acli.it  www.aclipavia.it

 

Energia dei legami

Provincia di Varese. L'intervento intende sostenere 40 nuclei familiari con la realizzazione di un progetto strutturato che potrà prevedere:

  • Erogazione contributo economico per pagamento di bollette , parziale copertura di spese condominiali, riparazioni di elettrodomestici essenziali (es. frigorifero, lavatrice).
  • Percorsi di educazione finanziaria, individuali o di gruppo
  • Supporto tra pari- auto mutuo aiuto
  • Percorsi di ricollocazione al lavoro
  • Sostegno per i bisogni primari- cibo
  • Percorsi di educazione alla gestione efficiente delle risorse energetiche
  • Percorsi di restituzione dell’aiuto ricevuto

Si attiverà la comunità locale dei quartieri interessati per sostenere nuclei fragili in un’ottica di welfare solidale con iniziative di raccolta fondi. Si andrà a sviluppare un lavoro specifico relativo alla legge Gadda sugli sprechi, con attenzione allo spreco alimentare andando anche a coinvolgere ristoranti della città in iniziative solidali quali il “piatto sospeso”.

 

Ente Capofila: Cooperativa Lotta contro l'emarginazione coop. sociale onlus 

sede
tel
email
sito
Via Walder 39, 21100 Varese 338 7287345

energiadeilegami@cooplotta.org

 

Energia condivisa

Ente Capofila: - Lega Consumatori

Tutta la Lombardia. Il progetto si propone di intervenire sul tema della vulnerabilità delle persone e delle famiglie accentuato dalla crisi economica e sociale con una attività specifica di servizio sui problemi che sono causa di disagio temporaneo: bollette gas e luce, rate di mutuo, scadenze di affitto, disoccupazione, cassaintegrazione o malattie, mettendo a frutto l'esperienza specifica di 4 Associazioni dei Consumatori che abilita interventi, non ripetibili da altri soggetti quali: il contrasto alle pratiche commerciali scorrette, la gestione dei reclami e delle controversie con le imprese, la rateizzazione delle bollette e degli affitti, la rinegoziazione dei mutui, l’ottenimento dei bonus energetici, la facilitazione nei rapporti contrattuali.

 

Lega Consumatori Lombardia

sede
tel
email
sito
Via delle Orchidee, 4/A
20147 Milano
02 41291224
02 48303659
800 675999
info@legaconsumatori.it www.legaconsumatori.it/
Via Palmanova, 22
20132 Milano
02 60830081 federconsumatori@federconsumatori.lombardia.it www.federconsumatori.lombardia.it/
Via Gerolamo Vida 10,
20127 Milano
02 89355520 regionale@adiconsumlombardia.it www.adiconsumlombardia.it

 

L'elenco delle sedi


 

Federconsumatori Regionale Lombardia

sede
tel
email
sito
Via delle Orchidee, 4/A
20147 Milano
02 41291224
02 48303659
800 675999
info@legaconsumatori.it www.legaconsumatori.it/
Via Palmanova, 22
20132 Milano
02 60830081 federconsumatori@federconsumatori.lombardia.it www.federconsumatori.lombardia.it/
Via Gerolamo Vida 10,
20127 Milano
02 89355520 regionale@adiconsumlombardia.it www.adiconsumlombardia.it

 

L'elenco delle sedi


 

Adiconsum Lombardia

sede
tel
email
sito
Via delle Orchidee, 4/A
20147 Milano
02 41291224
02 48303659
800 675999
info@legaconsumatori.it www.legaconsumatori.it/
Via Palmanova, 22
20132 Milano
02 60830081 federconsumatori@federconsumatori.lombardia.it www.federconsumatori.lombardia.it/
Via Gerolamo Vida 10,
20127 Milano
02 89355520 regionale@adiconsumlombardia.it www.adiconsumlombardia.it

 

L'elenco delle sedi